Ortocheratologia - studio-medico-oculistico-Roma

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Ortocheratologia

Servizi

Ortocheratologia


   
  
 
       
   
E' una tecnica non chirurgica che mediante l'uso notturno di lenti a contatto Rigide Gas Permeabili  consente di rimodellare la cornea temporaneamente  appiattendo la curvatura corneale e diminuendo in questo modo il potere rifrattivo della cornea correggendo la miopia e l'astigmatismo miotico una volta tolte le lenti a contatto.
Rimuovete  le lenti a contatto  quando vi svegliate e potete vedere durante il giorno senza alcuna correzione.
Gli occhiali e lenti a contatto normali non hanno effetto una volta tolti, la terapia ortocheratologica permette di mantenere l'effetto della lente a contatto anche quando questa è stata rimossa.

La lente va applicata di notte quando l'occhio è chiuso, eliminando così tutti i problemi d'intolleranza dovuti a traumi o pulviscolo, a particolari ambienti di lavoro o situazioni anche legate all'attività sportiva. L'efficacia dipende dalle diottrie di miopia del soggetto (il trattamento è consigliato fino a 5 diottrie di miopia) e si  nota già dopo alcune ore di uso. Dopo qualche giorno  di applicazione  delle lenti di notte si vede bene tutto il giorno senza bisogno di  lenti o occhiali. Nel tempo (dipende dall'entità del disturbo) le applicazioni delle lenti diminuiscono e si arriva a portarle pochi giorni la settimana per poche ore. L'ipermetropia non può venir corretta.

                                                                                                          


Una volta sospesa la terapia notturna, nel giro di qualche giorno la cornea ritorna alla sua forma originaria non corretta e il soggetto "riacquista" tutta la sua miopia, può tornare agli occhiali, alle lenti a contatto tradizionali o può venir operato per chirurgia rifrattiva  con il laser ad eccimeri .

Cosa è l'ortocheratologia?

L'ortocheratologia permette di correggere temporaneamente miopie fino a 6 diottrie ed astigmatismi miopici fino a 2 diottrie  applicando in modo  programmato speciali lenti a contatto Rigide Gas Permeabili progettate per  rimodella temporaneamente il profilo corneale.    
Con la lente per ortocheratologia sull'occhio la vista  è buona come con una lente convenzionale e quando la lente per ortocheratologia viene rimossa, la cornea mantiene temporaneamente la nuova geometria modificata dalla lente a contatto per ortocheratologia  per cui si vede bene anche senza la lente a contatto.
I primi giorni  l'effetto dura poco tempo mentre in seguito, quando la cornea si è stabilizzata,  l'effetto dura tutto il giorno.



Il grado di correzione della cornea e la sua stabilizzazione si pu valutare con la topografia corneale che permette anche di valutare eventuali patologie.



Le lenti per ortocheratologia si possono indossare alcune ore della giornata o meglio durante la  notte per    toglierle al risveglio continuando a vedere bene tutta la giornata ad occhio nudo.
L'ortocheratologia notturna permette significativi cambiamenti di stile di vita a miopi propriamente selezionati: essere liberi da ausili ottici per la pratica di sport, attività professionali e ricreative è un fattore di motivazione che può portare a scegliere questo tipo di trattamento non-chirurgico e reversibile della miopia.


Quali sono le indicazioni all'ortocheratologia?


1) miopi ed astigmatici desiderosi di eliminare gli occhiali e le lenti a contatto durante il giorno, ma che non intendono o non possono sottoporsi alle chirurgia rifrattiva.

2)  chi pratica discipline sportive  particolari o lavora in ambienti polverosi o a persone che soffrono di scarsa lacrimazione (menopausa, malattie reumatiche, ecc.)

3) miopia fino a - 6 diottrie e astigmatismo fino a - 2 diottrie. Si possono anche correggere difetti superiori: il risultato dipenderà da una serie di fattori come la forma della cornea e la sua durezza, le palpebre, il tipo di percezione visiva ecc.
Le miopie fino a 5 diottrie si trattano molto bene e con risultati veloci e soddisfacenti.

4) chi non può venir operato con il laser ad eccimeri perché ha la cornea troppo sottile o altri problemi


Quali le controindicazioni ?

1)  astigmatismi irregolari, compreso il cheratocono.                    

2) glaucoma

3) diabete

4) nei giovani con età inferiore ai 14 anni                                

5)patologie della superficie oculare
Quale è la storia dell'Ortocheratologia?

Anticamente i cinesi per correggere la miopia si mettevano di notte mentre dormivano sugli occhi chiusi dei sacchetti di sabbia.
In tal modo la cornea, attraverso le palpebre, veniva sciacciata per ridurre durante il giorno la miopia.
L'ortocheratologia moderna nasce in america negli anni cinquanta  quando dei contattologi  utilizzarono lenti rigide "non" gas-permeabili da portare durante il giorno di PMMA (polimetilmetacrilato) un materiale ancor oggi utilizzato.
PMMA     




Il PMMA non è idoneo all'uso notturno parimenti ai polimeri a bassa e media permeabilità all'ossigeno. Solo da qualche anno sono disponibili materiali ad alto DK (il coefficiente che indica tale permeabilità), per i quali la FDA americana (Food and Drugs Administration)  ne ha autorizzato l'uso durante il sonno.
Anche le geometrie  negli anni si sono progressivamente perfezionate fino a consentire di raggiungere in poche settimane risultati prima necessitavano di 9-12 mesi, con numerosi cambi lenti  finchè la cornea non veniva modificata. Oggi  con l'"Ortocheratologia accelerata",   si ottengono risultati anche in pochi giorni. Grazie alla geometria "inversa" e all'uso notturno l'Ortho-K assumerà sempre più rilevanza nei miopi.


Solo con le recenti geometrie costruttive e i nuovi materiali estremamente permeabili all'ossigeno si ottengono risultati sicuri e veloci usando lenti a contatto notturne per  una vista perfetta di giorno

Quanto dura il miglioramento?
 
Il periodo di visione nitida varia - a seconda della miopia - dalle 16 alle 72 ore.

Nelle miopie lievi si indossano le lenti una notte si e una no o - addirittura - 1-2 volte alla settimana.

E se nella guida si ha un'improvvisa regressione del risultato?
Ciò non si può verificare infatti, anche se si interrompe l'uso delle lenti, la regressione è lenta e si prolunga ulteriormente  nelle settimane.

Sono sicure?

L'ortocheratologia appiattiscono la cornea e sono sicure (2)(3).
I calcoli confermati dalla ricerca (4) dimostrano un appiattimento di 5 micron (5 millesimi di millimetro) per diottria di correzione. Quindi per una miopia di 3 diottrie l'appiattimento sarà di circa 15 micron.
Lo spessore della intera cornea è di circa 500 micron (mezzo millimetro), mentre quello dell'epitelio è a circa 50 micron.
In una miopia di 3 diottrie lo spessore corneale interessato è del 3% (15 micron su 500) e riguarda solo l'epitelio con una semplice ridistribuzione del tessuto corneale e non con una modifica globale della curvatura della cornea (4).
Da dati clinici  si può  affermare che  le lenti per ortocheratologia notturna non sono più rischiose  di quelle a contatto Rigide Gas Permeabili  tradizionali.
Inoltre, poichè il processo è reversibile, si può interrompere il trattamento e tornare agli occhiali o a lenti a contatto tradizionali.
L'ortocheratologia ha avuto l'approvazione dalla americana FDA (Food and Drug Administration che vigila su medicinali e apparecchi medicali).

Nel corso del tempo non potrebbe essere dannoso questo appiattire e disappiattire la cornea?

La cornea non subisce un processo di appiattimento e disappiattimento ma, una volta rimodellata, mantiene la sua nuova forma con l'uso delle cosiddette lenti "di mantenimento".

E se la mia miopia sta peggiorando?

Sono consigliabili perché essendo Rigide Gas Permeabili (RGP), potrebbero rallentare la progressione della miopia infatti, secondo alcuni studi gli adolescenti che usano lenti a contatto Rigide Gas Permeabili peggiorano tre volte meno rispetto a coetanei con gli occhiali (5)(6)(7) (8)(9)(10)(11)(12)(13).  
Durante la notte danno fastidio?
Anche chi non tollera le lenti a contatto Rigide Gas Permeabili tradizionali può fare l'ortocheratologia in quanto ad occhi chiusi la lente é meno mobile sulla cornea e non viene avvertita  mentre durante il sonno ci si dimentica di indossarle.
Come vedo se durante la notte mi devo alare con le lenti a contatto per ortocheratologia?
Sì. Una delle caratteristiche delle lenti a contatto per ortocheratologia     è che se ci si deve alzare nel mezzo della notte si ha una buona vista, inoltre nei primi tempi queste lenti a contatto possono venir utilizzate anche di giorno al bisogno.  
Gli occhi respirano?
Grazie alla estrema permeabilità all'ossigeno le lenti permettono una buona ossigenazione corneale perché  i materiali utilizzati consentono l'uso continuo delle lenti a contatto anche un mese senza mai toglierle; un uso limitato alla notte garantisce una ossigenazione corneale più che sufficiente.




Quale è la manutenzione?

Le lenti dovrebbero essere disinfettate chimicamente  dopo ogni uso (non calore).  La nostra equipe vi insegnerà circa  il sistema di  manutenzione migliore per voi.

In quanto tempo per vedere i risultati?

Dopo la prima ora di uso si ha già un miglioramento apprezzabile.
Nella prima seduta di prova si valuta l'acuità visiva senza correzione (ad occhio nudo), poi si applicano le lenti e, dopo circa 1 ora, si tolgono e si ripete la prova. Questo è  molto gratificante  perchè la  vista migliora  in maniera rilevante.
La terapia non è dolorosa e dopo poco non si sente più alcun senso di corpo estraneo.Nelle miopie fino a 3 diottrie già dopo 3 o 4 giorni si può trascorrere quasi tutta la giornata senza occhiali; in questo periodo  si possono usare occhiali sottocorretti in alcuni momenti della giornata come durante la guida. La vista migliora giorno dopo giorno e, per  un risultato ottimale occorrono dai 20 giorni ad 1 mese.

Si può  correggere la miopia definitivamente?

No, bisogna usare sempre le lenti a contatto per mantenere il risultato poichè il trattamento è reversibile.
 
E i bambini?

Queste lenti possono essere una grande opzione nei bambini durante l'evoluzione della miopia e dopo i 45 anni con la presbiopia nei miopi sfruttando la mondovisione (vedi presbiopia).

E se la sera vado a dormire tardi e poche ore?


Dopo qualche settimana si arriva a regime e bastano poche ore di uso per mantenere il risultato ottenuto.

Perchè  preferire l'ortocheratologia alla chirurgia refrattiva che dà un risultato definitivo?

Le due tecniche  sono complementari. L'ortocheratologia notturna è un nuovo metodo di correzione che si aggiunge agli occhiali, alle lenti a contatto tradizionali e all'intervento di chirurgia refrattiva.
E' difficile convicere un miope che si vuole operare a usare l'ortocheratologia notturna.  Presumibilmente chi decide di sottoporsi all'intervento  vuole liberarsi definitivamente dagli occhiali e/o dalle lenti a contatto:  l'ortocheratologia anche se limitata alla  notte, non lo convincerà.
Non tutti vogliono operarsi: alcuni sono spaventati, altri  temono  complicanze altri  sono indecisi.
L'ortocheratologia notturna può fare al loro caso perchè è reversibile: se non si è soddisfatti del risultato si può interrompere l'uso delle lenti e tornare alle condizioni precedenti il trattamento. Con la chirurgia refrattiva questo non è possibile.

E se mi capitasse di doverle usare di giorno?


Niente di male, si possono usare come le normali lenti a contatto correttive. Con le lenti   per ortocheratologia notturna si  vede come con le normali lenti a contatto correttive.

Perchè non ne ho mai sentito parlare?


Queste lenti  poco diffuse in Europa sono molto conosciute negli Stati Uniti e si stanno diffondendo in   Cina, Giappone, ecc.




Dopo quanto devono essere sostituite?

La vita di queste lenti a contatto oscilla da 1 a 2 anni in relazione a quanto si usano, a come sono pulite e a quanto gli occhi le sporcano.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu