Ipermetropia - studio-medico-oculistico-Roma

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Ipermetropia

I difetti Visivi

Ipermetropia.




L’ipermetropia è quel difetto di vista  in cui i raggi luminosi si focalizzano dietro il piano retinico.
Nella maggioranza dei casi l’ipermetropia è dovuta ad una minore lunghezza dell’occhio rispetto al suo potere diottrico.  
Alla nascita l'occhio normale è ipermetrope, successivamente si accresce in lunghezza fino a compensare il difetto,  quando ciò non si verifica, l’occhio rimane ipermetrope.
I sintomi dell'ipermetropia non corretta possono essere : dolenzia oculare, senso di peso, frequente cefalea e, più raramente, nausea e occhio rosso (sintomatologia astenopeica).

Le cause dell'ipemetropia possono essere:
-Un potere diottrico dell'occhio insufficente a far focalizzare sulla retina la luce proveniente da un oggetto distante , il fuoco si trova dietro la retina. Si corregge  con lenti positive convergenti(da occhiale o a contatto) oppure con il  Laser.
- Un bulbo oculare troppo corto rispetto al potere diottrico complessivo dell'occhio
-cristallino assente (afachia)
-cristallino troppo vicino alla cornea.

L'ipemetropia lieve in età giovanile può essere compensata  dall'occhio stesso mediante il meccanismo dell'accomodazione.
L'ipermetropia è quasi sempre di origine congenita. La causa è spesso un occhio di lunghezza insufficiente e/o di una cornea e cristallino poco curvi.

Generalmente, con lo sviluppo corporeo, l'ipermetropia tende a ridursi spontaneamente per il progressivo allungamento del bulbo oculare. Anche per le persone ipermetropi sono fondamentali controlli periodici oculistici, in quanto sono necessari adeguamenti del mezzo compensativo in funzione dell'età e delle capacità dell'apparato accomodativo.




La correzione dell'ipemetropia si può effettuare  con:

Lenti oftalmiche positive,

Lenti a contatto,

Lenti intraoculari,

Laser ad eccimeri
(chirurgia refrattiva).

 
Torna ai contenuti | Torna al menu