Chirurgia Refrattiva per concorsi pubblici - studio-medico-oculistico-Roma

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Chirurgia Refrattiva per concorsi pubblici

Servizi

Superare un concorso pubblico al giorno d'oggi sta diventando sempre più difficile.
Le numerose prove da superare includono prove:
-scritte: come cultura generale, matematica, storia, biologia , diritto ed altre
-psico-fisico attitudinali: con valutazioni cardiologiche, OCULISTICHE, odontoiatriche, otorinolingoiatriche e psichiche.
La chirurgia refrattiva può aiutare ad ottenere l’idoneità per quanto riguarda i requisiti visivi.
La maggior parte dei bandi per concorsi pubblici prevedono la possibilità di correggere il difetto visivo con La chirurgia a Laser ad eccimeri (consigliamo di leggere bene il bando di concorso per capire cosa è previsto e cosa no, nel dubbio non esitate a contattarci).
REQUISITI VISIVI PER L’IDONEITA’ NEI PRINCIPALI CONCORSI PUBBLICI:
I requisiti visivi necessarie nei diversi concorsi possono differire notevolmente i requisiti visivi inoltrepossono essere fortemente limitanti nel determinare l’idoneità dei candidati per il superamento dei concorsi. Le correzioni con occhiali e lenti a contatto sono spesso tollerate, ad eccezione dei Vigili del Fuoco o per alcuni concorsi nelle ferrovie, purché al di sotto di poche diottrie.

Accademia dei Carabinieri:
visus complessivo non inferiore a 16/10 e almeno 7/10 nell’occhio che vede meno; la correzione massima accettata è di quattro diottrie complessive per la miopia e di tre diottrie per gli altri vizi di refrazione.
Accademia dell’Esercito: visus complessivo non inferiore a 16/10 e almeno 7/10 nell’occhio che vede meno; la correzione massima accettata è di tre diottrie complessive
Accademia della Marina Militare: visus non inferiore a 10/10 per occhio; la correzione massima accettata è di tre diottrie per la miopia e l’astigmatismo miopico composto, tre diottrie per l’ipermetropia e l’astigmatismo ipermetropico composto, due diottrie per l’astigmatismo miopico e ipermetropico semplice, 1,5 diottrie per la componente cilindrica negli astigmatismi composti, tre diottrie per l’astigmatismo misto
Concorso ferrovie dello stato  per perosonale tecnico:visus senza correzione pari a 10/10 in entrambi gli occhi. Non sono ammesse correzioni ottiche di alcun tipo.
Corpi del genio navale, delle armi navali, del commissariato militare marittimo, delle capitanerie di porto, e sanitario militare marittimo:
Visus corretto non inferiore a 10/10 in ciascun occhio, dopo aver corretto con lenti ben tollerate il vizio di rifrazione che non dovrà superare le 3 diottrie per la miopia e l’astigmatismo miopico composto, le 3 diottrie per l’ipermetropia e l’astigmatismo ipermetropico composto, le 2 diottrie per l’astigmatismo miopico ed ipermetropico semplice, le 1,5 diottrie per la componente cilindrica negli astigmatismi composti, le 3 diottrie per l’astigmatismo misto o per l’anisometropia sferica ed astigmatica, purché siano presenti la fusione e la visione binoculare.
Accademia della guardia di finanza:
Visus uguale o superiore a complessivi 16/10 e non inferiore a 7/10 nell’occhio che vede meno, raggiungibile con correzione non superiore alle tre diottrie anche in un solo occhio.
Vigili del fuoco:
Visus naturale uguale o superiore a complessivi 14/10 e non inferiore a 6/10 nell’occhio che vede meno, non è ammessa la correzione con lenti.
Per il profilo da funzionario tecnico antincendi volontario: visus naturale uguale o superiore a complessivi 14/10 e non inferiore a 6/10 nell’occhio che vede meno è ammessa la correzione con lenti di qualsiasi valore diottrico, purché la differenza tra le due lenti non sia superiore a tre diottrie.

Polizia di stato:
Bisogna premettere che i requisiti visivi per poter partecipare ai concorsi nella Polizia di Stato sono differenti a seconda che si tratti del ruolo del personale che espleta funzioni di polizia o dei ruoli tecnici. Tuttavia anche nell’ambito del ruolo che espleta funzioni di Polizia ci sono alcune differenze fra i concorsi per Agente e quello per Ispettore e/o Commissario.
Per l’ammissione al concorso per l’accesso al ruolo degli agenti ed assistenti, visus naturale non inferiore a 12/10 complessivi quale somma del visus dei due occhi, con non meno di 5/10 nell’occhio che vede di meno, ed un visus corretto a 10/10 per ciascun occhio per una correzione massima complessiva di una diottria quale somma dei singoli vizi di rifrazione.
Per l’ammissione ai concorsi per l’accesso ai ruoli degli ispettori e dei commissari, visus corretto non inferiore a 10/10 per ciascun occhio, con una correzione massima complessiva di tre diottrie per i seguenti vizi di rifrazione: miopia, ipermetropia, astigmatismo semplice (miopico e ipermetropico) e di tre diottrie quale somma complessiva dei singoli vizi di rifrazione per l’astigmatismo composto e l’astigmatismo misto.

Nel caso invece dei ruoli tecnici i requisiti previsti sono i sono i seguenti:Visus corretto non inferiore a 10/10 per ciascun occhio, con una correzione massima complessiva di tre diottrie per i seguenti vizi di rifrazione: miopia, ipermetropia, astigmatismo semplice (miopico e ipermetropico) e di tre diottrie quale somma complessiva dei singoli vizi di rifrazione per l’astigmatismo composto e l’astigmatismo misto.

Tecniche chirurgiche:

Esistono diverse tecniche chirurgiche che utilizzano il laser ad eccimeri per la correzione dei difetti visivi (miopia,ipermetropia, astigmatismo , anche se associate) e sono :
PRK: cheratectomia fotoradiale
Lasik: lasik in situ cheratomielusis
Relex Smile.

Di solito salvo casi specifici la tecnica ammessa nei concorsi pubblici è la tecnica PRK.
Nella tecnica PRK il Laser corregge il difetto visivo facendo un ablazione al livello della suerficie corneale previa rimozione dell'epitelio corneale (strato più esterno della cornea)
La rimozione dell'epitelio può avvenire attraverso l'utilizo di una soluzione alcoolica al 10% o meccanicamente. L'intervento con il Laser dura tra i 3 ed i 20 secondi a seconda del difetto visivo e del Laser che viene utilizzato. L'intervento è indolore e si esegue in anestesia topica  (utilizzando delle semplici goccie di anestetico). Il recupero visivo completo si ha nell'arco di circa 10 -20 giorni dipende dall'entità del difetto e fattori intrinseci di cicatrizzazione, mediamente dopo 5 giorni dall'intervento il recupero visiv è gia del 70-90 percento.
Gli oculisti ed il personale tecnico del Nostro studio eseguono correzioni dei difetti visivi con Laser ad eccimeri da oltre 15 anni.
Gli oculisti della nostra struttura Utilizzano Laser di ultimissima generazione come il TENEO della Bausch e Lomb , un Laser che effettua ablazioni ad una frequenza di 500 Hz, questo riduce notevolmente i fastidi post chirurgici e permette di accelerare notevolmente il processo di guarigione.

Prenota la tua visita ora o contattci per ulteriori informazioni.
clicca qui per inviare una email
o chiamaci al 3459675611.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu